Amici, dallo spettacolo alla lotta tra “Prime donne”

27
Apr
2018
Pubblicato da:

Dovevano essere commenti fatti sulle esibizione dei giovani ragazzi in gara, eppure ad attirare una grande attenzione sono le due donne facenti parte della giuria: Heather Parisi e Simona Ventura.

La prima aveva affermato fin dalla prima puntata che i ragazzi in gara, visto che proprio di gara si tratta, devono essere giudicati in modo obiettivo e non soggettivo, non bisogna essere paraculi (termine che ha usato in puntata contro la giuria esterna) ma bisogna premiarli o criticarli quando è necessario.

La Parisi in particolare aveva criticato la Ventura di non essere sempre limpida nei giudizi definendola anche falsa e incompetente nel modo di dare valutazioni. Dall’altra parte la Ventura le aveva risposto a tono intimandole di ritirare le sue affermazioni. Poi la polemica si è riaccesa nuovamente sul caso di Biondo, ma in poche ore l’attenzione si è spostata solo sulle due “prime donne” della giuria.

Ecco l’attacco, pubblicato in un video sui social, di Simona Ventura Va bene che il mondo va al contrario, va benissimo tutto e non mi stupisco più di niente. Ma ho visto che Heather ha dato un like a uno che insultava Biondo. Al di là che Biondo non c’entra nulla con tutto questo perché è dentro a un talent e sta facendo la corsa, lui si merita tutto il successo che sta avendo. Anche umanamente Biondo è veramente eccezionale: ha difeso Heather, ha detto alle sue fan che la insultano che lui non le considera fan e sta andando contro le leggi dei social. Di cosa stiamo parlando? Vedo una che ha 58 anni e si comporta come se ne avesse 18 anni, e vedo un ragazzo di 18 anni che si comporta come se ne avesse 58. C’è qualcosa che non quadra eh.

La Parisi si è ritrovata costretta a rispondere prima della puntata, allo stesso modo pubblicando un video su Instagram Simona Ventura, tu hai utilizzato una notizia falsa, istigando all’odio ancora di più contro di me e contro la mia famiglia quando ti avevo avvertito tranne la Fascino che la notizia era falsa. Sei una vergogna. Una vergogna.

A nulla è servito quindi l’appello della redazione di sperare in un riappacificamento delle parti: ora non resta che attendere l’appuntamento di sabato per vedere come questa storia andrà a finire.

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più