Biografia Adriano Pappalardo

Adriano Pappalardo nasce nel 1949 a Copertino, in provincia di Lecce. Nel 1971 fa un provino con la casa discografica Numero Uno davanti a Lucio Battisti, Mogol e altri. Nell'occasione canta con tanta intensità che, con le sue movenze, prende un colpo in testa e si fece une ferita dal quale perdeva sangue, ma lui incurante del tutto continua a cantare e, grazie a ciò ed alla sua voce che piaceva molto a Battisti, viene messo sotto contratto dalla casa discografica. Il suo primo singolo è "Una donna/Il bosco no". Con il lato A partecipa allo speciale televisivo "Tutti insieme" per presentare la nuova casa discografica appena nata. Riscuote un buon successo grazie anche alla trasmissione e l'anno successivo esce con un secondo singolo "È ancora giorno/Senza nome" (lato A Battisti - Mogol). In questo periodo conosce la sua compagna Lisa dal quale avrà un figlio, Laerte. Sempre nello stesso anno a ottobre esce il 45 giri "Segui lui/Problemi di coscienza" (lato A ancora di Battisti - Mogol) seguito dal primo 33 omonimo. Il successivo 33 giri fu "California no", del novembre 1973; fino a questo momento gli album sono prodotti da Claudio Fabi. Nel 1975 passa alla RCA e pubblica il 33 "Mi basta così". Il grande successo di vendite e di pubblicò lo ottiene con la canzone "Ricominciamo" contenuta nell'album "Non mi lasciare mai". Nel 1982, dopo anni, Adriano rincontra Lucio Battisti, proprio nel momento dello scioglimento con Mogol e del suo cambiamento, dal quale nascono i dischi "Immersione" (1982) e "Oh! Era ora"(1983). Da questo momento in poi Pappalardo unisce al suo amore per la musica la sua seconda passione, quella per il cinema. Nel 1985 viene notato da Sergio Corbucci in una trasmissione di Costanzo e così inizia la sua attività di attore, infatti debutta nel film "A tu per tu" con Dorelli e Villaggio. Nel 1988 sempre per Sergio Corrucci lavora in un episodio del film "Rimini Rimini" con Laura Antonelli, ed un anno dopo nel film di Bruno Corbucci "Rimini Rimini l' anno dopo" . Interpreta quindi, poi la parte del killer "Santuzzo Salieri" nel film "La piovra IV" con Michele Placido, prima vera interpretazione in un serial di grande successo che gli fa compiere un escalation qualitativa. È quindi il Sergente Scherane nel serial Tv su Italia 1 "Classe di ferro". Nel 1988, durante una trasmissione televisiva con J.Dorelli "Finalmente venerdì" viene notato da Piero Garinei e chiamato ad interpretare il ruolo di "Toto" nella commedia "Aggiungi un posto a tavola" per il quale la critica gli riserva la qualifica di "rivelazione". Nel 1994 il film in 8 puntate su RaiUno "Italian restaurant" con Gigi Proietti. Fino ad arrivare al 1996 con un grosso lavoro teatrale: "I 7 cavalieri della tavola rotinda", che dopo il debutto al "Sistina" di Roma è andato in tournée nei migliori teatri italiani. Nel 1997 ha girato insieme a Michele Placido uno sceneggiato per RaiDue intitolato "Racket". Dal 1998 ad oggi Adriano continua la sua attività di attore, partecipando sempre con intense interpretazioni a diverse fiction in onda sulle diverse reti italiane. Da ricordare la sua partecipazione come co-protagonista ad un'importante produzione cinematografica italo-inglese "Canone inverso" per la regia di R.Tognazzi, interpretazione che gli è valsa l'unanime riconoscimento da parte della critica cinematografica. Nel 2003 infine interpreta la parte di un capo-mafia nel film "Una famigli per caso", film che segna anche il rientro di Lando Buzzanca sulle scene. Sempre nel 2003, partecipa al reality - show in onda quotidianamente su RaiDue "L' isola dei famosi" condotto da Simona Ventura, partecipazione che lo porta a livelli di notorietà incredibili e lo fa considerare come vincitore morale del programma. Nel frattempo, Adriano ha sempre continuato la sua carriera di interprete partecipando alle più importanti trasmissioni musicali e portando avanti ogni anno al sua tournée estiva accompagnato da musicisti e coriste. Infine, nel 2004, sta registrando come interprete la fiction tv "Santa Rita da Cascia" e si ripresenta inoltre al grandissimo pubblico televisivo e musicale partecipando al 54° Festival di Sanremo con la canzone "Nessun consiglio (Non rompetemi le uova nel paniere)", partecipazione che si accompagna all'incisione del suo nuovissimo album in uscita dopo il Festival, album che sicuramente riporterà Adriano come artista di punta nel panorama della Canzone Italiana.
Fonte: Musictory.com
Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scrollando la pagina acconsenti all'uso dei cookie.leggi di più